Dio parla al cuore: questa catechesi di padre Livio tratta un tema fondamentale dei nostri giorni, che è il rapporto dell’uomo con Dio. Viviamo in un’epoca pervasa in parte da un ateismo dilagante che è ormai diventato un fenomeno di massa: le moltitudini, specialmente in occidente, vivono come se Dio non esistesse. Nel medesimo tempo per altre persone Dio è fondamentale: assistiamo infatti anche a grandi conversioni. L’uomo, dopo aver sperimentato la “vacuità degli idoli” (espressione utilizzata da Paolo VI), ritorna a Dio. Questo ritorno è un miracolo che bussa la porta del cuore.

Qual è il futuro del mondo? Quale il futuro del genere umano? Sono domande che ci poniamo poiché è in atto la crisi, non solo economica, ma ancor più morale e spirituale. Non siamo più sicuri del futuro del mondo e per questo ci interroghiamo sul futuro del genere umano. Occorre perciò una chiave di lettura del presente che sia autentica, affidabile e capace di delineare lo scenario che va maturando dinanzi ai nostri occhi. Ecco, in questa catechesi di padre Livio, un attento esame del contesto contemporaneo, per interpretarne lo sviluppo futuro alla luce della Parola di Dio, del Magistero della Chiesa e dei messaggi che la Regina della Pace offre da oltre trent'anni a Medjugorje.

Il Purgatorio. Fiamma d'amore: il sottotitolo di questa catechesi di padre Livio mette in evidenza il fatto che il Purgatorio è radicalmente diverso dall'inferno. Il Purgatorio esiste, è uno stato di salvezza poiché le anime del Purgatorio un giorno andrà in Paradiso. Chi si trova in Purgatorio non soffre delle pene punitive ma purificative. Le fiamme che ardono sono le fiamme spirituali e purificatrici dell’amore di Dio, pur sempre dolorosissime. Sono pene d’amore come quelle dell’innamorato, che capisce quanto è amabile Dio, ma deve rimandare il suo incontro con Lui.

Per chi non si sente - o non si sente ancora - di credere a Medjugorje, questa catechesi di padre Livio offre elementi di conoscenza e di valutazione utili a formulare un giudizio motivato in proposito; per tutti, esse tracciano un itinerario ascetico lineare, impegnativo, gioioso.

Galleria