Radio Maria è presente in Italia e in tutto il mondo:

Una sola radio e una sola missione

 

Le Radio Maria in varie parti del mondo e nelle diverse lingue fanno capo ognuna ad una associazione autonoma ma sono membri dell’Associazione “World Family of Radio Maria“, la Famiglia Mondiale di Radio Maria, una ONG (Organizzazione Non Governativa) planetaria fondata nel 1998 con lo scopo di diffonderne il progetto e di realizzare una sempre più profonda comunione di ideali  e di mezzi. In seguito è stata riconosciuta anche dall’ONU.

Il Santo Padre Giovanni Paolo II ha dedicato ben tre discorsi a Radio Maria, rivolgendosi ai radioascoltatori polacchi, definendola “un contributo prezioso per la nuova evangelizzazione”.

Queste radio possono trasmettere col nome di Radio Maria su concessione di Radio Maria Italia. Ne condividono i principi ispiratori (evangelizzazione, volontariato, assenza di pubblicità, riferimento alla S. Sede) e sono aiutate nella nascita e nei primi anni di vita dall’emittente madre.

I Direttori delle Radio Maria nel mondo e delle diverse stazioni radiofoniche in lingua locale sono tutti Sacerdoti della Chiesa cattolica.

La sede operativa della World Family di Radio Maria è a Erba mentre quella legale a Roma. La scelta unanime di costituirne la sede a Roma vuole sottolineare la volontà della grande famiglia di Radio Maria di essere al servizio delle varie chiese locali con lo sguardo rivolto alla Cattedra di Pietro,  garanzia e fondamento della fede cattolica.

Lo slogan  “Una sola radio e una sola missione” sintetizza efficacemente la consapevolezza di ogni membro della Famiglia Mondiale di essere espressione del medesimo carisma e di concorrere a realizzare il medesimo progetto.

Origini e futuro della World Family

Il nostro popolo cristiano ha fin dall’inizio colto il valore straordinario di Radio Maria, un’emittente cattolica che non nascondeva e non annacquava la sua identità e che rendeva un servizio straordinario alla causa della fede, in un momento di crisi spirituali e di rapide trasformazioni sociali. Ripercorri qui le tappe della nascita di Radio Maria.

Attraverso di essa la voce della Chiesa arriva nelle case, non una volta ogni tanto, ma tutti i giorni e in tutte le ore, divenendo la parola che istruisce, che conforta e che invita alla preghiera e alla speranza. Radio Maria viene percepita come un dono di Maria, capace di raggiungere tutti gli uomini, vicini o lontani, ovunque si trovino. Questo è il motivo di una mobilitazione missionaria che non ha mai conosciuto flessioni.

Solo alla Madonna, vera regista del progetto Radio Maria, sono presenti la dedizione, il coraggio e la fatica di coloro che, con straordinaria tenacia e fiducia, si sono prodigati in questi due decenni a percorrere le strade del mondo, per edificare, pietra su pietra, ripetitore su ripetitore, questa immensa cattedrale dell’etere, “ la più bella e la più grande” che sia mai stata costruita in onore della Madonna” ha affermato un Vescovo.

Tenendo conto dell’esiguità delle forze umane e dei mezzi a disposizione, si rimane stupiti di fronte a una diffusione così straordinaria e così ricca di frutti spirituali. Sono parecchie decine di milioni le persone che, come una sola famiglia, pregano e credono con Radio Maria nelle varie lingue del mondo.

Il futuro prossimo del cammino di Radio Maria è ovviamente nascosto nel Cuore materno di Maria, Madre della Chiesa, ma questa consapevolezza non ci esime dalle nostre responsabilità. È necessario innanzitutto che ogni Radio Maria nazionale da un piccolo seme iniziale divenga un grande albero. Si tratta di una crescita che riguarda non solo le strutture organizzative e l’estensione sul territorio, ma anche e soprattutto l’incarnazione del carisma, la qualità dei programmi, il servizio ecclesiale e, in ultima istanza, l’impatto sulle anime. Non bisogna infatti dimenticare che il vero bilancio, di cui in Cielo si tiene conto, sono le persone che, grazie alla radio, si sono avvicinate a Dio.

Nel medesimo tempo è necessario individuare le aree geografiche e quindi le istanze pastorali che interpellano Radio Maria nei prossimi anni. In questa prospettiva balza subito agli occhi la domanda che viene dal continente africano, dove la Chiesa è radicata e in rapida espansione e dove l’annuncio via etere può giocare un ruolo missionario fondamentale. Come è già avvenuto per l’America e parzialmente per l’Europa, così anche ogni nazione africana deve poter contare sul servizio di Radio Maria.

È una grande sfida che ci attende e che in parte è già stata affrontata, ma che sollecita le energie e la dedizione di tutte le Radio Maria del mondo nel prossimo futuro.

Le Radio nei cinque continenti

In ciascuno dei cinque continenti, ecco il dettaglio delle nostre emittenti:

Radio Maria è presente in 77 nazioni nei cinque continenti, con 85 reti, supportate da altre 22 stazioni radiofoniche in Africa che trasmettono nella lingua locale.

Le Radio Maria  presenti nei 5 continenti sono:

–      31 in Europa

–      22 nelle Americhe

–      24 in Africa + 22 stazioni radiofoniche di Radio Maria che trasmettono anche in lingua locale – La sede di Radio Maria presso il santuario mariano di Kibeho è al servizio di tutte le Radio Maria africane.

–      8 in Asia e Oceania

Le Radio Maria nel mondo sono membri dell’Associazione “World family of Radio Maria” (Famiglia Mondiale di Radio Maria) con la sede operativa a Erba e la sede legale a Roma.

Radio Maria è un’emittente cattolica di preghiera, di evangelizzazione e di promozione umana.  La sua missione è di annunciare la conversione perché tutti gli uomini credano in Gesù Cristo e si salvino.

Radio Maria è un miracolo di volontariato, che anima le trasmissioni e le molteplici attività. Sono 20.000 i volontari di Radio Maria al servizio di oltre 30 milioni di ascoltatori nel mondo.

Radio Maria non ha nessun messaggio pubblicitario ed è sostenuta unicamente dalla preghiera, dai sacrifici e dalle offerte dei suoi ascoltatori.

I Direttori delle 84 Radio Maria nel mondo e delle 22 stazioni radiofoniche in lingua locale sono tutti Sacerdoti della Chiesa cattolica.

 

Radio Maria in Europa

Sono 30 le Radio Maria in Europa:

  • Albania
  • Armenia
  • Austria
  • Belgium
  • Belarus
  • Bosnia Herzegovina
  • Croatia
  • England
  • France
  • Germany
  • Hungary
  • Ireland
  • Italy
  • Italy – South Tirol (German)
  • Kosovo
  • Latvia
  • Lithuania
  • Macedonia
  • Malta
  • Netherlands
  • Romania (Romanian)
  • Romania (Hungarian)
  • Russia
  • Serbia (Serbian)
  • Serbia (Hungarian)
  • Slovakia (Slovak)
  • Slovakia (Hungarian)
  • Spain
  • Switzerland
  • Ukraine

Radio Maria in America

Sono 22 le Radio Maria nelle Americhe:

  • Argentina
  • Bolivia
  • Brazil
  • Canada
  • Canada (italian)
  • Chile
  • Colombia
  • Costa Rica
  • Dominican rep.
  • Ecuador
  • El Salvador
  • Guatemala
  • Mexico
  • Nicaragua
  • Panama
  • Paraguay
  • Peru
  • Uruguay
  • Usa
  • Usa – (Italian)
  • Usa – (Spanish)
  • Venezuela

Sviluppi futuri:

  • Hunduras
  • Cuba
  • Haiti
  • Jamaica
  • Portorico

Radio Maria in Africa

Sono 24 le Radio Maria in Africa a cui si aggiungono 22 stazioni radiofoniche in lingua locale e l’emittente presso il santuario mariano di Kibeho in Ruanda che diffonde il messaggio della Santa Vergine prima del genocidio.

  • Angola
  • Burkina Faso
  • Burundi
  • Cameroon
    • Edea
  • Cape Verde
  • Central African Rep.
  • Dem. Rep. Congo
    • Bukavu
    • Kananga
    • Goma
  • Equatorial Guinea
    • Bata
  • Gabon
  • Ivory Coast
    • Man
  • Kenya
    • Nyeri
    • Muranga
  • Leshoto
  • Liberia
  • Madagascar
  • Malawi
  • Mozambique
  • Republic of Congo
    • Ouesso
  • Republic of Guinea
  • Rwanda
  • Sierra leone
    • Makeni
  • Tanzania
  • Togo
    • Atakpamé
    • Dapaong
    • Karà
    • Kapmalimé
  • Uganda
    • Mbarara
    • Hoima
    • Mbale
    • Gulu
    • Nebbi
    • Moroto
    • Kabale
  • Zambia
    • Chipata

Radio Maria in Asia e Oceania

Sono 8 le Radio Maria in Asia e Oceania:

  • Iraq Erbil
  • India
  • Indonesia
  • Israel
  • Macau
  • Philippines
  • Papua New Guinea
  • Radio Mariam