L’ANGOLO DEL DIRETTORE

“L’Eucaristia è il cuore della fede” (Dal messaggio della Regina della Pace a Mirjana di Medjugorje -2 Agosto 2019)

 

Cari amici, dinanzi alla rivelazione del piano divino di salvezza si rimane stupiti. Santa Caterina da Siena non esita ad affermare che l’Onnipotente è un “pazzo”, ma soggiunge subito dopo che si tratta di una pazzia di amore. E’ l’amore per le sue creature che ha fatto percorrere a Dio le vie umanamente scandalose dell’Incarnazione e della Croce.  Se uno non entra nella logica dell’amore divino, non solo non comprende nulla del cristianesimo, ma lo ritiene, come molti nel passato e nel presente, l’invenzione di una mente malata.

L’istituzione dell’eucaristia a sua volta è il punto di arrivo delle geniali follie che Dio ha escogitato per la nostra redenzione. Infatti egli ha stabilito che l’evento fondamentale della salvezza, la sua morte in croce e la sua resurrezione, rimanesse vivo ed efficace, col passare delle generazioni, grazie alla celebrazione eucaristica. Non solo, ma ha anche voluto che tutti gli uomini, fino alla fine dei tempi, potessero nutrirsi del suo Corpo e del suo Sangue in modo da ottenere la vita eterna. Si rimane stupefatti e senza parole dinanzi a queste azioni salvifiche la cui origine è una sola: l’infinito amore di Dio per noi.

La celebrazione eucaristica, in quanto “ri-presenta il sacrificio della croce “ (Catechismo C. C 1366), al quale siamo chiamati a partecipare, e la Santa Comunione, in quanto ci dona Cristo risorto, realmente presente sotto le specie del pane e del vino, sono una manifestazione di amore così grande che dobbiamo chiedere la grazia di comprendere, per quanto sia possibile nel pellegrinaggio terreno.

Padre Livio