L’ANGOLO DEL DIRETTORE

Sabato, 29 Maggio 2021

Dio non lo vedi però lo puoi sperimentare nel tuo intimo

Caro amico, nella preghiera incontri Dio e ti apri alla sua conoscenza, sia pure nell’oscurità della fede. Ma soprattutto lo senti presente col cuore. Dio non lo possiamo vedere, però lo possiamo sperimentare nella vita.

La sua grazia infatti agisce e l’anima attenta ne avverte il passaggio. Nel suo cuore l’uomo ha a che fare continuamente con Dio. Ognuno di noi infatti è chiamato ad essere il Tempio del Dio vivente e la sua dimora sulla terra.

Anche quando resisti alla sua grazia e ti opponi alla sua presenza, Dio non ti volta le spalle e attende con pazienza il momento propizio. Ogni volta che rientri in te stesso, ti rendi conto che non puoi sfuggire alla sua voce e che ti sei illuso di avergli dato lo sfratto una volta per tutte.

Nei suoi rapporti con Dio nessuno può dormire sogni tranquilli. Anche chi ne nega l’esistenza, è tutt’altro che certo di avere ragione. Il suo cuore tormentato ne svela la menzogna.

Sia che lo accolga o lo neghi, sia che lo ami o che lo odi, hai sempre a che fare con lui.  Dio è nel medesimo tempo pace e tormento.

Vostro Padre Livio