L’ANGOLO DEL DIRETTORE

Martedì, 27 Ottobre 20

Gesù ti salva donandoti la sua vita immortale

Caro amico,  quale salvezza offre Gesù Cristo all’uomo prigioniero delle potenze del male e della morte? Egli offre quella salvezza che tu vedi già realizzata nella sua umanità gloriosa che, dopo la sua resurrezione, vive immortale.

Gesù non indica una via ipotetica di salvezza, elaborata da una mente umana, ma una realtà già presente e operante, che è egli stesso. Gesù non ti promette di salvarti, ma ti salva unendoti a se stesso. Ciò che egli è, nella sua bellezza divina, piena di grazia e di verità, anche tu lo divieni, unendoti a Lui.

In Gesù sei riscattato dalla schiavitù del maligno, sei emancipato dal peccato, dalla sofferenza e dalla morte e già ora incominci a fare l’esperienza della beatitudine eterna.

Se gli uomini non sperimentassero la vita, la luce, la forza e la gioia che Gesù dona, pensi che la fede cristiana sarebbe così estesa e radicata?

Il cristianesimo non è una religione facile, ritagliata sulla mediocrità della carne e conciliante con i vizi dell’umana natura, ma una via impegnativa da percorrere, nel rinnegamento di se stessi. “Il cristianesimo non è facile, ma felice”, recita una felice espressione del papa Paolo VI.

E’ felice perché Gesù illumina, libera, guarisce, fortifica, consola, dà senso alla vita e accende la speranza della vita eterna, manifestandola ai tuoi occhi illuminati dalla fede.

Vostro Padre Livio