L’ANGOLO DEL DIRETTORE

Venerdì, 18 Settembre 2020

Solo a Gesù puoi chiedere tutto,  anche  l’impossibile

Caro amico, Gesù esiste in una dimensione che non conoscevi, ma alla quale inconsapevolmente tendevi. Chi degli uomini non sente il desiderio di eternità, di bellezza e di felicità? Lui è questa pienezza, dalla quale emana grazia su grazia.

Gesù non esiste solo per sé ma, come il sole,  egli effonde la sua luce e il suo calore su tutte le creature. Quando lo incontri, ti rendi conto che era Lui che ti cercava, come il pastore cerca la pecorella che si è staccata dal gregge. Era il medico che accorreva al capezzale dell’ammalato e non viceversa.

Lui ti dona ciò che lui è. Incontrandolo trovi ciò di cui hai bisogno e che nessun altro al mondo potrebbe donarti. A quale degli uomini potresti chiedere il perdono dei tuoi peccati, la pace del cuore, la luce della vita, la speranza dell’immortalità?

Da chi potresti sperare quella dolce presenza che mai ti lascia solo? A chi potresti chiedere quell’amicizia fedele che resiste a tutte le bufere della vita? Hai cercato ovunque possibile, hai bussato alla porta di innumerevoli cuori. Che cosa hai trovato?

Non hai forse incrociato degli assetati e affamati come te? Non hai forse toccato con mano le tue stesse malattie? Non ti sei forse imbattuto  nelle tue stesse disperazioni? Ti sei dimenato fra le onde del mare in cerca di una roccia a cui aggrapparti, ma hai trovato solo dei naufraghi che ti tendevano la mano

Vostro Padre Livio