L’ANGOLO DEL DIRETTORE

Giovedì 16 Luglio 2020

Maria madre dei fidanzati

Cari amici, l’angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nazareth, a una vergine, promessa sposa di un uomo della casa di Davide, chiamato Giuseppe. La vergine si chiamava Maria” ( Lc 1,26-27).

Nel momento dell’annuncio celeste, che avrebbe cambiato la sua vita personale e la storia del mondo, la Madonna era “promessa sposa”, cioè era fidanzata e si preparava al matrimonio. Maria e Giuseppe erano due giovani che una regia nascosta aveva guidato all’appuntamento della loro vita.

Apparentemente il loro incontro era stata casuale, come accade in tante vicende del pellegrinaggio terreno, dove l’occhio carnale non vede la mano nascosta che tira le fila degli avvenimenti.

In realtà tutto era stato preparato fin dai secoli eterni e Dio attuava i suoi disegni attraverso la trama della vita quotidiana. Maria e Giuseppe erano veri fidanzati e i loro cuori si erano aperti l’uno all’altro con un amore casto e fedele.

Vostro Padre Livio