L’ANGOLO DEL DIRETTORE

“Non c’è tempo per esitare  ad inginocchiarvi dinanzi a mio Figlio, a riconoscerlo come Dio” (Dal messaggio della Regina della pace a Mirjana di Medjugorje - 2 Settembre 2019)

Medjugorje Padre Livio Madonna

Cari amici, la Regina della pace negli ultimi messaggi è particolarmente insistente nell’invitarci a testimoniare suo Figlio in questo mondo avvolto dalle tenebre dell’incredulità e dell’idolatria. Ciò è dovuto al fatto che per l’umanità non vi è altra salvezza se non  mediante la fede, almeno implicita, in Lui. Infatti è dalla Croce che viene il perdono dei peccati e dalla Resurrezione la speranza della vita eterna. “In nessun altro c’è salvezza; non vi è infatti altro nome dato agli uomini sotto il cielo nel quale è stabilito che possiamo essere salvati” (Atti, 4,12).

Noi invece ci lasciamo condizionare dalla mentalità del mondo, che ha rimosso Dio, i suoi Comandamenti, l’anima immortale, la vita eterna, mettendo l’uomo al posto di Dio. Il modo di pensare dei non credenti si è sostituito alla fede autentica, per cui anche noi ormai ci siamo convinti che il cristianesimo sia una religione umana come le altre, che Gesù Cristo sia uno dei maestri di spiritualità, e non il Figlio di Dio e l’unico Redentore del mondo, che la sua Croce sia il fallimento di un sognatore e che la sua Resurrezione sia una penosa illusione di menti esaltate. Lo spirito del menzognero ci ha compenetrato, offuscando la mente, inquinando il cuore, pervertendo la volontà.

Di qui le parole accorate della Madre: “Il mio cuore materno soffre mentre guardo i miei figli che non amano la verità, che la nascondono…che non hanno più fede, che non conoscono più Lui, mio Figlio” (2-11-2018). In questo modo satana rinchiude il mondo intero nella tenebra della menzogna, in modo da trascinare tutte le anime sulla via della rovina. Per questo la Madonna si rivolge agli apostoli del suo amore e li supplica di essere testimoni di suo Figlio tra i popoli, cosicché le anime dei non credenti sentano la grazia della conversione e giungano alla salvezza. Se così faremo Dio benedirà il centuplo il nostro sforzo e il Cielo ci sarà grato per le nostre fatiche e i nostri sforzi.

Vostro Padre Livio