E’ un appello pressante e ultimativo quello che la Regina della pace sta lanciando a Medjugorje ormai da trent’anni. E ogni giorno che passa ci avvicina sempre di più al momento in cui cominceranno a essere svelati i dieci segreti che la Madonna ha confidato sin dal 1982 alla veggente Mirjana.

In occasione del trentennale, padre Livio Fanzaga e Saverio Gaeta hanno aggiornato i fitti dialoghi da loro intessuti su queste tematiche durante l’ultimo decennio e presentano in ogni dettaglio l’evento di Medjugorje, proponendo significative spiegazioni e valide conclusioni.

Il Segreto di Medjugorje: questa catechesi di padre Livio tratta dei dieci segreti di Medjogorje che la Regina della Pace ha affidato ai veggenti. Nel tempo dei dieci segreti l’umanità sarà messa alla prova come mai prima e dovrà attraversare eventi difficili.

Come vivere la prospettiva di questo tempo di prova senza lasciarsi prendere dalla paura o dalla disperazione? Bisogna ricorrere ai messaggi della Regina della Pace che, nel corso degli anni, ci ha svelato per affrontare questo tempo di dolore. In ciò sta il “segreto” di Medjugorje, che fa da sfondo al fenomeno delle apparizioni che non cessano di stupire i credenti e non credenti.

Con linguaggio semplice e di grande scorrevolezza, padre Livio offre il commento al Vangelo del giorno festivo, accompagnandoci nel messaggio del Vangelo della domenica (anno B). Sono spunti accessibili per il ritmo frenetico che viviamo oggi, toccano la vita e ridestano alla speranza.

Nel commentare la parola del Signore, l’intento è di educare, confortare e dare forza, facendo risuonare la Parola di Gesù, che anche agli albori del Terzo Millennio non smette di affascinare gli uomini di buona volontà.

L’Ultima Battaglia è una catechesi di padre Livio che tratta il tema della salvezza dall’impero delle tenebre. Il demonio si è opposto al disegno di Dio fin dalla creazione del mondo e lo ha sfidato sulla terra cercando di far si che l’uomo, dotato di libertà, si allontanasse da Dio e diventasse suo complice.

Ma nella storia della salvezza, Dio ha sfidato il demonio facendosi uomo in Gesù Cristo, ha vinto lui e la potenza del male, sfidandolo con la sua Chiesa: gli uomini che liberamente scelgono Gesù Cristo ogni giorno.

La Vita Devota: in questa catechesi padre Livio parla della devozione e di tutte quelle devozioni che nel popolo cristiano incarnano la fede, ne esprimono la vitalità, ne concretizzano la pratica e guidano sulla strada che conduce all’eternità del paradiso.

Per incarnare pienamente la nostra devozione a Maria, verso la Trinità e i santi nella vita quotidiana occorre quindi interiorizzare il significato delle pie pratiche e il modo in cui esse alimentano la fede cattolica, ne manifestano la vitalità e la rendono concreta. Se ben vissute, esse infatti esprimono l’atteggiamento interiore dell’uomo che si apre a Dio, che spalanca il proprio cuore alla sua grazia.

Il Coraggio del perdono è una catechesi di padre Livio sul perdono. Perdonare è argomento centrale nella vita cristiana poiché è in grado di condizionarla radicalmente. L’uomo si salva se chiede a Dio il perdono dei propri peccati e allo stesso tempo si salva nel momento in cui perdona il prossimo. Il perdono nel suo duplice passaggio: verso Dio e verso l’altro. Ma anche perdonare e chiedere perdono.

Il tema dell’anticristo è una componente fondamentale della visione cristiana della storia. Fin dal principio, l’angelo ribelle che fu punito da Dio, si oppose al Creatore per distruggere il progetto originario dell’Eden.

In questa catechesi, padre Livio compie un viaggio nelle Sacre Scritture, una riflessione sull’esistenza di Satana, il Male, il Maligno. Mette in luce i pericoli che minacciano oggi più di ieri il futuro dell’umanità. Un’umanità che, negando che il diavolo esiste, ha ceduto alle sue più subdole tentazioni: potere, denaro, menzogna.

Un invito a riscoprire la ricchezza del Vangelo e a farne tesoro per il cammino spirituale di tutto l’anno.

Padre Livio offre un commento al Vangelo e ai brani delle cinquantadue domeniche dell’anno liturgico (anno A) corredato di preziosi riferimenti biblici ed esegetici.

Uno scrigno a cui attingere indicazioni evangeliche per il vivere quotidiano secondo la Parola del Signore, per le proprie scelte etiche e per quel progetto di salvezza che coinvolge non solo i credenti, ma tutti gli uomini di buona volontà.

Decisi e forti nella Fede è una catechesi di padre Livio che tocca una tematica importantissima: quella della fede. Dio Esiste? Io credo in Dio? Il tema è molto importante in quanto la Madonna è in mezzo a noi da molto tempo con l’obiettivo di risvegliare la fede. La fede riguarda la Chiesa sia nel suo interno che nel suo esterno attraverso la testimonianza.

Oggi molti battezzati perdono la fede: senza la fede manca la luce della vita. Senza Dio si rimane senza speranza. E’ fondamentale oggi il ruolo della Chiesa per far si che la fede metta le radici nel cuore della gente, che diventi una realtà vissuta e testimonianza.

Medjugorje il Cielo sulla Terra: il piccolo villaggio della Bosnia-Erzegovina è divenuto negli anni centro di pellegrinaggi e di preghiera che richiama milioni di persone da ogni parte del mondo.

La catechesi di padre Livio ripercorre gli insegnamenti che la Madonna ha donato al mondo in questi anni. Il piano della Regina della Pace, iniziato a Fatima, sta entrando in questi anni nella fase decisiva. La Madonna è presente con la sua persona e la sua parola per aiutare la Chiesa e l’umanità a superare una crisi che potrebbe diventare fatale.

Effetto Bergoglio: questa catechesi di padre Livio si situa a un anno dall’elezione del cardinale Jorge Mario Bergoglio al soglio pontificio con il nome di Papa Francesco; un anno che ha segnato una svolta epocale, permettendo alla Chiesa di riaffermare i propri valori fondanti e dare risposte concrete in un momento in cui essi parevano sminuiti e depotenziati dalla crisi e dai profondi cambiamenti sociali di questo ultimo difficile decennio.

Il nuovo papa, con il vigore e l’immediatezza che lo caratterizzano, con la capacità di ascoltare tutti ma di decidere da solo, ha raccolto questi valori e queste risposte e li ha offerti a laici e credenti, arricchiti dalla nuova visione che lui stesso dà del proprio apostolato: un percorso di fede attiva, di condivisione, di accoglienza e di esaltazione dell’umanità.

È giusto dunque parlare di un ‘effetto Bergoglio’, di un processo di trasformazione che ha toccato i cattolici e moltissimi laici, riguadagnandoli al confronto e alla fiducia verso la Chiesa.

Dio parla al cuore: questa catechesi di padre Livio tratta un tema fondamentale dei nostri giorni, che è il rapporto dell’uomo con Dio. Viviamo in un’epoca pervasa in parte da un ateismo dilagante che è ormai diventato un fenomeno di massa: le moltitudini, specialmente in occidente, vivono come se Dio non esistesse.

Nel medesimo tempo per altre persone Dio è fondamentale: assistiamo infatti anche a grandi conversioni. L’uomo, dopo aver sperimentato la “vacuità degli idoli” (espressione utilizzata da Paolo VI), ritorna a Dio. Questo ritorno è un miracolo che bussa la porta del cuore.

Qual è il futuro del mondo? Quale il futuro del genere umano? Sono domande che ci poniamo poiché è in atto la crisi, non solo economica, ma ancor più morale e spirituale. Non siamo più sicuri del futuro del mondo e per questo ci interroghiamo sul futuro del genere umano.

Occorre perciò una chiave di lettura del presente che sia autentica, affidabile e capace di delineare lo scenario che va maturando dinanzi ai nostri occhi. Ecco, in questa catechesi di padre Livio, un attento esame del contesto contemporaneo, per interpretarne lo sviluppo futuro alla luce della Parola di Dio, del Magistero della Chiesa e dei messaggi che la Regina della Pace offre da oltre trent’anni a Medjugorje.

Il Purgatorio. Fiamma d’amore: il sottotitolo di questa catechesi di padre Livio mette in evidenza il fatto che il Purgatorio è radicalmente diverso dall’inferno. Il Purgatorio esiste, è uno stato di salvezza poiché le anime del Purgatorio un giorno andrà in Paradiso. Chi si trova in Purgatorio non soffre delle pene punitive ma purificative.

Le fiamme che ardono sono le fiamme spirituali e purificatrici dell’amore di Dio, pur sempre dolorosissime. Sono pene d’amore come quelle dell’innamorato, che capisce quanto è amabile Dio, ma deve rimandare il suo incontro con Lui.

Per chi non si sente – o non si sente ancora – di credere a Medjugorje, questa catechesi di padre Livio offre elementi di conoscenza e di valutazione utili a formulare un giudizio motivato in proposito; per tutti, esse tracciano un itinerario ascetico lineare, impegnativo, gioioso.