Trump e Melania positivi al coronavirus. “Siamo in quarantena”

A contagiare la coppia presidenziale Hope Hicks che è stata al loro fianco sull'Air Force One, accompagnandoli prima a Cleveland e poi a Duluth, Minnesota, dove Trump ha tenuto un comizio. Viaggiando sempre senza mascherina

Il coronavirus vola pure sull’Air Force1. Hope Kicks, una delle più fidate consigliere di Donald Trump, giovedì è risultata positiva al Covid 19. Ed è particolarmente grave, perché sia martedì che mercoledì aveva volato al fianco del presidente – manco a dirlo, senza mascherina – accompagnandolo prima a Cleveland dove si è tenuto il primo dibattito televisivo di questa campagna 2020. Poi a Duluth, Minnesota, dove Trump aveva tenuto uno dei suoi comizi all’aperto.

La scoperta della positività è avvenuta giovedì sera: lo ha prima rivelato una fonte anonima a un giornalista di Bloomberg. Poi è stato confermato dallo stesso Donald Trump che su Twitter ha annunciato di aver fatto, insieme a Melania, il test, e di essersi messo in quarantena: “Hope Hicks, che ha lavorato durissimo senza mai prendersi una pausa, è positiva al Covid. Una notizia terribile. Io e la First Lady stiamo aspettando i risultati del test, nel frattempo iniziamo il processo di quarantena”.

Hicks, ex modella di 31 anni, è stata capo della comunicazione della Casa Bianca. Salvo uscire di scena nel 2018 dopo aver ammesso di aver mentito all’intelligence per proteggere il presidente. Fedelissima della prima ora, amica intima della “First Daughter” Ivanka, in passato si era occupata delle public relation della Trump Organization e nel 2016 era stata portavoce della prima campagna presidenzale e poi direttrice delle comunicazioni strategiche. Da qualche mese Trump l’aveva richiamata al suo fianco, proprio per dare una mano nella nuova campagna. E lei la settimana scorsa è stata sempre al suo fianco.
Il virus è infatti già entrato più volte alla Casa Bianca. A maggio era toccato a un valletto personale del presidente, poi a Katie Miller, portavoce del vice Mike Pence e subito dopo ad alcuni agenti di scorta. Di recente anche Kimberly Guilfoyle, la fidanzata di Don Junior, era risultata positiva. Mentre a luglio si era ammalato perfino il consigliere per la sicurezza nazionale Robert O’Brien, 54 anni, collaboratore così stretto da avere il suo ufficio proprio affianco allo Studio Ovale. Contagiato da un familiare durante una breve vacanza, non aveva però avuto contatti recenti con il presidente e il suo vice. Hicks, al contrario, è stata vicinissima a Trump fino a poche ore prima di scoprire la sua positività: quando, probabilmente, era già contagiosa.