Meteo: allerta gialla sul Centro-Nord, soleggiato al Sud

Dal pomeriggio il tempo migliora, ma domani ancora possibili piogge e temporali. Il bel tempo torna solo martedì. Coldiretti: a giugno +104% eventi estremi, la grandine ha fatto milioni di danni in agricoltura

 

La Protezione civile ha posto in allerta gialla Veneto, Marche, Umbria e settori di Lombardia, Liguria, Emilia-Romagna e Toscana dalle prime ore di domenica per il persistere di precipitazioni da sparse a diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento.

Le previsioni per domenica

Al Nord nuvolosità irregolare a tratti anche intensa con associati rovesci e temporali sparsi, specie sui rilievi e restante nord-est. Dalla tarda mattinata attese schiarite. Centro e Sardegna: cielo poco nuvoloso o velato, al mattino annuvolamenti a ridosso della dorsale appenninica e sulle restanti aree tirreniche con rovesci sparsi e locali temporali, poche nubi altrove. Dal pomeriggio graduale attenuazione dei fenomeni. Sud e Sicilia: tempo stabile e soleggiato su tutte le regioni, a eccezione di locali addensamenti lungo le aree costiere tirreniche accompagnati da isolati piovaschi.

Nei prossimi giorni

Lunedì molte nubi a Nord-est con precipitazioni e temporali. Dalla sera attenuazione dei fenomeni. Poco nuvoloso altrove. Centro e Sardegna: sereno sull’isola, poco nuvoloso lungo le coste tirreniche; possibili piogge sul versante adriatico e sull’Umbria. Sud e Sicilia: tempo stabile e soleggiato su Sicilia e coste ioniche; al mattino cielo sereno sulle aree adriatiche, dal primo pomeriggio possibili locali temporali. Martedì cielo molto nuvoloso al sud con precipitazioni diffuse, tempo variabile sul resto dell’Italia, con instabilità a ridosso dei rilievi nelle ore centrali della giornata.

I danni di sabato

Sabato il maltempo ha provocato alcuni danni in diverse località. In provincia di Modena un temporale pomeridiano ha divelto alcuni alberi. I danni maggiori sono stati rilevati nella frazione di Magreta, dove il vento ha sollevato la copertura di un’abitazione. A Modena problemi nel sottopasso della tangenziale per un allagamento. A Firenze i vigili del fuoco sono intervenuti prima delle 20 per la caduta di un albero in un cortile interno che ha causato danni ad alcune terrazze. A Pontedera alberi e rami pericolanti, qualche disagio alla circolazione per la forte pioggia accompagnata da vento anche in Versilia. A Castagnabianca, frazione di Pietra Ligure, in provincia di Savona, sono 25 le persone isolate per il crollo di un tratto della strada che collega l’abitato alla costa. Un’altra frana ha interessato la strada tra Millesimo e Cosseria. A Loano il torrente Nimbalto è esondato vicino al lungomare causando danni e allagamenti.

Eventi estremi a giugno: +104%

La Coldiretti segnala danni per milioni di euro nelle campagne a causa del maltempo di giugno, che ha fatto registrare 88 eventi estremi tra violenti nubifragi, grandine di grande dimensioni e bufere di vento, più del doppio rispetto allo stesso periodo dello scorso anno (+104%).