Meteo, a Natale e Santo Stefano in arrivo ciclone polare: neve nel Nord Italia

Il meteorologo: «I prossimi giorni festivi si preannunciamo molto freddi a causa dell’arrivo di un ciclone polare che sarà pronto ad investire l’Italia tra Natale e Santo Stefano ma poi nel weekend tornerà anche la neve, abbondante fino in pianura»

Sarà un Natale all’insegna del freddo. Arriverà infatti un vortice ciclonico di origine polare che dal 25 — e per almeno per i tre giorni successivi — farà piombare l’Italia in un clima di rigore invernale e darà vita a una fase di maltempo. Sotto l’albero molti italiani troveranno anche la neve. Entro la serata della Vigilia, secondo gli esperti del portale specializzato ilMeteo.it, arriveranno piogge intense che saranno il preludio dei primi fiocchi che cadranno gradualmente dapprima, soprattutto, sul Nordest e, da Santo Stefano anche sul Centro-Sud Italia. Per domenica è attesa l’arrivo di una perturbazione atlantica, alimentata da aria fredda e sospinta da intensi venti di Scirocco, che imbiancherà anche le pianure del Nordovest a partire dalla sera.

Le previsioni per Natale e Santo Stefano

Tornando al Natale, comincerà ad affluire aria più fredda sul nostro Paese e il tempo peggiorerà subito sul Triveneto, sulla Lombardia orientale e meridionale, sul basso Piemonte e sulla Liguria con piogge e poi più marcatamente in Emilia Romagna. Dal pomeriggio, le precipitazioni scenderanno verso Toscana e Marche settentrionali quindi Umbria, Lazio, Sardegna e gran parte del Sud. «La neve — spiega il meteorologo Carlo Testa de ilMeteo.it — arriverà a quote via via più basse e fin sopra i 400 metri in Emilia e 700-1.000 metri al Centro. Invece, venti freddi si impadroniranno di Santo Stefano soffiando su tutte le regioni con probabili gelate all’alba al Nord. In quest’area del Paese, malgrado il ritorno del sole dopo 10 giorni di grigio, le temperature saranno molto rigide mentre il maltempo farà capolino dalla Romagna alla Puglia. Il maltempo si concentrerà al Centro e al Sud, con piogge, temporali sparsi, ma soprattutto con nevicate fino a bassissima quota anche a 400-500 metri. «Per domenica 27 — conclude Testa — è previsto un gran freddo su tutta Italia e, tra il pomeriggio e la serata, saranno possibili delle nevicate abbondanti fino in pianura tra Piemonte, Lombardia, Veneto ed Emilia occidentale. Ultime piogge o brevi temporali si potranno verificare sui versanti centrali adriatici e quelli meridionali tirrenici».

Il «tavolo neve» a Milano

Giovedì 24 dicembre il Comune di Milano ha convocato il «tavolo neve» in vista delle possibili nevicate tra domenica 27 e lunedì 28 dicembre. Al tavolo, presieduto dalla vicesindaco Anna Scavuzzo e dall’assessore alla Mobilità Marco Granelli, presenti tutte le direzioni comunali interessate, la Protezione civile e le partecipate A2A, Amsa, Atm ed MM. È stato condiviso il piano di azioni che verranno messe in campo nelle ore precedenti alla perturbazione e che interessano tutto il territorio cittadino, con l’obiettivo di non creare disagi per l’accumulo di neve.