Il cardinale Bassetti negativo al tampone

Il cardinale Bassetti, presidente della Cei, non ha più il Covid-19. L’arcivescovo di Perugia-Città della Pieve è risultato negativo al tampone, e ora la sua convalescenza prosegue al Policlinico Gemelli di Roma, dove è ricoverato dal 19 novembre. Il porporato ora esprime «gratitudine a tutto il personale sanitario che si è preso e si sta prendendo cura di lui e di tutti gli ammalati e a quanti gli sono vicini con la preghiera e l’affetto

Dopo la positività riscontrata il 28 ottobre scorso, il capo della Conferenza episcopale italiana era stato ricoverato presso l’Azienda ospedaliera di Perugia «Santa Maria della Misericordia» il 31 ottobre e qui era stato sottoposto alle terapie del caso fino al trasferimento, nella notte tra il 2 e il 3 novembre, nella struttura di Terapia Intensiva 2. Le sue condizioni si erano aggravate. Poi, il miglioramento: nel tardo pomeriggio di venerdì 13 novembre, il cardinale era stato trasferito nuovamente alla degenza ordinaria di Medicina d’Urgenza Covid 1. Di qui è stato trasferito al Gemelli per la riabilitazione.

Alla vigilia del ricovero in ospedale, Bassetti aveva inviato un messaggio in cui offriva «questa prova per tutti i malati, i sofferenti, le persone che hanno vissuto un lutto, i medici e gli operatori sanitari che prestano soccorso con dedizione e cura, i rappresentanti delle Istituzioni impegnati a porre un argine a questo virus». È un momento di «dolore per tanti – evidenziava – Insieme siamo presi in una morsa che sembra stritolare le nostre sicurezze». Eppure, anche quando «tutto sembra finito, c’è uno spiraglio di luce che continua a indicare il cammino».

Il porporato ora esprime «gratitudine a tutto il personale sanitario che si è preso e si sta prendendo cura di lui e di tutti gli ammalati e a quanti gli sono vicini con la preghiera e l’affetto».