Newsletter di P. Livio - 20 Giugno 2017

I PRIMI CINQUE SABATI DEL MESE

       
Cari Amici,
accanto ai primi nove Venerdì del mese, la Divina Misericordia ha voluto mettere un'altra grande ancora di salvezza, per le anime smarrite, con la Grande Promessa dei primi cinque Sabati del mese. 
La Madonna, apparendo a Fatima il 13 Giugno del 1917, disse a Lucia: "Gesù vuole servirsi di te per farmi conoscere e amare. Egli vuole stabilire nel mondo la devozione al mio Cuore Immacolato". 
In quell'apparizione fece vedere ai tre pastorelli il suo Cuore circondato di spine, causate dai peccati dei suoi figli, incuranti della loro rovina eterna. Il 10 Dicembre del 1925, racconta Lucia, mi apparve in camera la Santissima Vergine e al suo fianco un Bambino, come sospeso su una nube. La Madonna gli teneva la mano sulle spalle e, contemporaneamente, nell'altra mano reggeva un Cuore circondato di spine. In quel momento il Bambino disse: "Abbi compassione del Cuore della tua Madre Santissima, avvolto nelle spine che gli uomini ingrati gli configgono continuamente, mentre non vi è chi faccia atti di riparazione per strappargliele". 
E subito la Santissima Vergine aggiunse: "Guarda, figlia mia, il mio Cuore circondato di spine che gli uomini ingrati infliggono continuamente con bestemmie e ingratitudini. Consolami almeno tu e fa' sapere questo: A tutti coloro che per cinque mesi, al primo sabato, si confesseranno, riceveranno la Santa Comunione, reciteranno il Rosario, e mi faranno compagnia per quindici minuti meditando i misteri, con l'intenzione di offrirmi riparazioni, prometto di assisterli nell'ora della morte con tutte le grazie necessarie alla salvezza". 

Cari amici, la salvezza eterna della propria anima è il compito più importante della vita. E' l'unica cosa necessaria da perseguire con perseveranza, pazienza e fiducia. Le Grandi Promesse dei primi nove Venerdì e dei primi cinque Sabati del mese sono un aiuto preziosissimo dei Sacri Cuori di Gesù e Maria per raggiungere con loro la gioia del paradiso.

Vostro Padre Livio
(editoriale in homepage www.radiomaria.it)

 

 



Il Cardinal Ernest Simoni durante la Santa Messa serale a Medjugorje

La sera di martedì 13 giugno 2017, al termine della Celebrazione Eucaristica presieduta a Medjugorje da fra Iko Skoko e concelebrata da ventiquattro sacerdoti, fra Marinko Šakota, parroco di Medjugorje, ha rivolto il suo saluto ad un ospite davvero speciale: il Card. albanese Ernest Simoni, che ha duramente sofferto nel corso del governo comunista in quella terra. Durante il Viaggio Apostolico in Albania, compiuto da Papa Francesco nel 2014, l’allora don Simoni si era incontrato con lui e aveva reso pubblicamente la sua testimonianza. Quell’incontro è stato finora uno dei più toccanti del Pontificato di Papa Francesco e quasi tutti i media del mondo ne hanno dato notizia. Proprio per la sua testimonianza di vita e di sofferenza per Cristo e per la Chiesa, durante il Concistoro tenuto a Roma nel novembre del 2016, Papa Francesco l’ha creato Cardinale. 
 Il 13 giugno 2017, al termine della Santa Messa serale a Medjugorje, il Card. Simoni si è rivolto brevemente ai fedeli riuniti, parlando loro del ruolo della Madonna nella storia della salvezza e dell’amore infinito di Dio verso i peccatori. Ecco il testo:

Sia lodato Gesù Cristo 
"Euntes in mundum universum praedicate evangelium omni creaturae" (Mc 16,15)

Prima che ascendesse al cielo, Gesù Cristo ha detto ai suoi apostoli: andando nel mondo intero, predicate l'Evangelo a tutte le creature e a ogni uomo. Chi crederà e si battezzerà sarà salvato; se non crederà, Dio lo perdoni… Talvolta sembra che qui l'orizzonte è sempre splendido e il sole spirituale non dimentica mai. Se fosse stato un cantatore [cantante] che tanti milioni vanno ad ascoltare la sua voce e il suo canto, cosa accadrebbe? Qui si comprende e si vede, si guarda e si realizza un canto spirituale, totale nel mondo. Penso che quella "sponda" dello Spirito Santo che c'è in tutti voi, vi guida per venire ad adorare Gesù, amare Gesù, credere in Gesù e salvare e risuscitarsi con Gesù! Dice san Giovanni nella sua scrittura, l'Apocalisse: una donna è vestita di sole, [coronata] da dodici stelle galattiche, del cosmo intero, sotto i suoi piedi la luna. Così descrive la Santissima Madonna San Giovanni nell'Apocalisse, mandata da Gesù Cristo, sperando nella sua croce per salvare tutta l'umanità. "Ecco il tuo figlio", "ecco la tua madre". Da duemila anni la Santissima Madonna ha accompagnato la Santa Chiesa in tutte le diversità dei secoli. Sono duemila anni che accompagna la Santa Chiesa e chiama tutti i peccatori del mondo a convertirsi e amare Gesù. 
Tutte le promesse di questo secolo sono transitorie, fuggitive. Ci aspetta tutti un imperativo supremo che è salvare l'anima. Tutti gli uomini di questo mondo, 7 miliardi e mezzo di uomini, siamo capolavori del Signore. Ci ha creato per una piccola prova,  godere la felicità eterna in paradiso. Per questa maniera la Santissima Trinità, ha mandato la sua mamma Gesù Cristo che è il suo Figlio, per salvare le sue anime, che vanno in cielo. Non vengo qui per insegnarvi un'altra dottrina, perché tutto questo voi lo sapete, ma  il primo obbligo ogni giorno è adorare Gesù, amare Gesù, mantenere la sua legge per avere la ricompensa nel paradiso celeste. Cosa vale all'uomo se guadagna tutto il mondo ma perde la sua anima all'inferno? La vittoria suprema di satana è convincere gli uomini che satana non esiste. Dunque tutte le iniquità, tutti i peccati, tutto il male si fa dalla mano nascosta di satana. Gesù, morendo sulla croce, col suo sangue ci ha dato la speranza della risurrezione. Tutti gli scienziati di questo mondo, i cosiddetti grandi, miliardari, potenti, governatori del mondo, quando dobbiamo presentarci al tribunale divino, che cosa diranno? Il mondo ci getta un pugno di terra, di fango, e Gesù cosa dice? 
Lazzaro, il suo amico, di Gesù, il fratello di Marta e di Maria era morto. Gli dice Gesù: risusciterà. Allora Gesù disse: togliete la pietra del cimitero. Cinquemila giudei con gli occhi inorriditi guardano la terra che trema, il sole che brilla più potente, quando Gesù esprime tre parole: Lazare exi foras, Lazzaro esci fuori, Lazzaro resuscita! Allora la parola fondamentale di Gesù, Figlio onnipotente, che cosa dice al mondo, da allora ad oggi? Io sono la risurrezione e la vita, chi crede in me si risusciterà e avrà la gioia perfetta in paradiso. La santissima Madonna è mediatrice ogni giorno per noi peccatori. Vuole salvare tutti gli uomini e tutta l'umanità. Le sue acclamazioni da Fatima, da 100 anni, urlano: convertitevi al Signore, venite da Gesù mio figlio! Io sono con voi, intercedo per voi, voglio salvare tutta l'umanità, tutti gli uomini del mondo. I tre rosari che ci chiede la Santissima Madonna; ancora 18 Padre, Ave Maria e Gloria al Padre, del Cuore della divina Misericordia, del Cuore di Gesù. Ogni giorno la purezza della famiglia e la castità del matrimonio è la garanzia perfetta che noi, come capolavori di Dio,  troveremo non la morte, ma l'amore e la felicità eterna in paradiso con Gesù Cristo. Speranza, preghiera, mortificazione, penitenza, abbracciando Gesù che ha aperto le sue braccia per abbracciare tutto il mondo, l'amore nostro infinito di questo mondo è l'amore infinito per tutta l'eternità!
Sia lodato Gesù Cristo.

Immagine correlata Video dell'omelia


 

 

CARISSIMI: RIPARTE RADIO MARIA PELLEGRINA!
VENIAMO DA VOI!! 
DOMENICA 25 GIUGNO: GENOVA, NAPOLI e PISA!!!

Con immensa gioia Radio Maria Pellegrina sarà presente con i suoi volontari e i suoi stand-gazebo nelle parrocchie e nei luoghi di sofferenza di Genova, Napoli e Pisa!!!
Ci saranno anche dei collegamenti in diretta con Radio Maria e vi attendiamo numerosi per vivere insieme questo bellissimo giorno di festa.

Il pomeriggio dalle 15 alle 17.30 sarà poi dedicato ai bambini. Verrà consegnato un piccolo dono per partecipare al concorso “Disegna Radio Maria”. Tutti i disegni saranno premiati con una pergamena/attestato di partecipazione.
Troverete gli indirizzi delle parrocchie e tutti i dettagli della giornata anche sul nostro sito www.radiomaria.it e su www.facebook.com/radiomaria

  

Ecco il programma della giornata di DOMENICA 25 GIUGNO


PER LA LIGURIA:
*** GENOVA
Santuario del Bambino Gesù di Praga - Piazza Santo Bambino 1, Arenzano (GE) Santa Messa in diretta ore 8
Chiesa del Gesù e dei Santi Ambrogio e Andrea - Piazza Giacomo Matteotti, Genova
Chiesa di Nostra Signora Assunta e Santa Zita - Via di Santa Zita 2, Genova
Parrocchia San Fruttuoso - Piazza Martinez, Genova
Basilica di S. Maria Assunta a Camogli - Via Isola 19, Camogli (GE)

LUOGHI DELLA SOFFERENZA
Istituto Giannina Gaslini - Via Gerolamo Gaslini 5, Genova
Piccolo Cottolengo di Don Orione - Via Paverano 55, Genova

PER LA TOSCANA:
*** PISA
Parrocchia S. Maria Assunta – Via Padre Agostino, 17, Marina di Pisa Santa Messa in diretta 10.30
Piazzetta della Chiesa di S. Maria Assunta
Via Padre Agostino 17, Marina di Pisa (sul Lungomare)

Parr. S. Maria Ausiliatrice - Piazza Santa Maria Ausiliatrice 3, Marina di Pisa
Parr. di S. Apollinare – Via Tommaso Rook 136, Pisa
Parr. del Sacro Cuore di Gesù – Via Bonanno Pisano 95, Pisa
Convento di Santa Croce - Frati Minori - P.zza Santa Croce Fossabanda, Pisa

LUOGHI DELLA SOFFERENZA 
Residenza Sanitaria - Centro Riabilitazione Casa Verde - Fondaz. Stella Maris 
Via Flavio Andò 11, Marina di Pisa
Residenza Sanitaria anziani -Suore Figlie di Nazareth - Via Padre Agostino 16, Marina di Pisa
Ospedale pediatrico Fondaz. Stella Maris- Viale del Tirreno 341, Calambrone (Pi)

PER LA CAMPANIA
*** NAPOLI
Basilica San Francesco di Paola, piazza del Plebiscito, Napoli Santo Rosario e Santa Messa con Vespri in diretta ore 16.30
Cattedrale metropolitana di Santa Maria Assunta, via Duomo 149, Napoli
Basilica di San Lorenzo Maggiore, piazza San Gaetano, Napoli
Chiesa di San Domenico Soriano, piazza Dante, Napoli
Parrocchia di Santa Maria di Costantinopoli, via Mariano Semmola 15, Napoli

  

Vieni a visitare la sede di Radio Maria ad ERBA: 
ogni giorno siete i benvenuti nei nostri uffici dove potrete sfogliare il giornalino e i libri di P. Livio; troverete tutto il nostro materiale e potrete sostare in preghiera nella nostra cappella. Con le vostre famiglie, con amici oppure in gruppo, con un pullman. 

Per maggiori informazioni o prenotazioni contattate il nostro ufficio informazioni telefono 031 610600 - oppure scrivete una email a info.ita@radiomaria.org


      

Stai programmando un pellegrinaggio a Medjugorje?

Visita anche la sede di Radio Maria a Medjugorje, a 300 metri dalla chiesa parrocchiale sul lato destro della strada che porta a Bijakovici!!! 
Aperta tutti i giorni (esclusa la domenica) negli orari d'ufficio




 alla prossima newsletter!!

   

CERCHI QUALCOSA?

Radio Maria e il Papa

Catalogo

CatalogoLibri

DVD

CD MP3

                          Modulo di Richiesta

Ricerca Collaboratori

Se vuoi collaborare con noi clicca qui

Documenti e Articoli

Radio Maria - Via Milano 12, 22036 Erba (CO) - CF 94023530150 - info.ita@radiomaria.org

Privacy | Mappa del sito | Versione stampabile | Entra | © 2008 - 2017 Radio Maria | Powered by WFRM